LE FANTASIE DI STEO CANZONI VIDEO AFORISMI POESIE
LE FANTASIE DI STEO
CANZONI
VIDEO
AFORISMI
POESIE
RACCONTI
FAVOLE
CRONOLOGIA LE ORIGINI
CRONOLOGIA 1965-1970
CRONOLOGIA 1971-1980
CRONOLOGIA 1981-1990
CRONOLOGIA 1991-2000
CRONOLOGIA 2001-2010
CRONOLOGIA 2011-2020
PUBBLICITA'
 CARO DIARIO...

 

1999

​​​​​​​Se ne va


in silenzio

dopo tutte le sue cantate

se ne va

mano nella mia mano

se ne va

a cantare nello stesso coro

del poeta di Genova

corso ad avvertire tutti

che presto anche lui

sarebbe arrivato.

 
Preparate il palco

date fiato agli ottoni

trovategli un posto in ultima fila

perché è lì che lo si vede

è da lì che il basso della sua voce

inonda di vibrazioni

non cercatelo

non trovatelo

si nasconde

come la luce

dietro l’eclissi solare.

 
Amore e morte

Eros e Thanatos

una nuova svolta

abbandono e rinvenimento

una nuova vita

demolizione e ricostruzione

una nuova casa

ti amo e ti odio

rovina e fonte

continueremo la folle battaglia

che ci tiene uniti

mi manchi e ci sei

sollievo e disperazione

mentre all’ombra dell’ultimo sole

​​​​​​​si era assopito il cantatore.



29 XI 1999

Chiuso dentro di te
avvolto
cullato
egoista
affamato del tuo amore
delle tue attenzioni
libero e felice
di consumarmi in te
solo
e di librarci noi
uniti insieme
io, tu e il nostro amore.
 

1999

BABBO

 
È strano
improvvisamente accorgersi
che ancora ci sei.



1999

FRUTTO DEL MIO PASSATO

 
Tu che tremi
leggendo il mio passato
tu che temi
credendo non sia andato
prendi i miei ricordi
spremili
strapazzali
macina gli avanzi
e ti accorgerai
che in ogni parola
in ogni nota
in ogni riga
resta
e resterà per sempre
solo ciò che tu vedi
me.



1999

PATRIZIA

 
Leggo
e rileggo
i miei ricordi
e mi accorgo
solo adesso
che ciò che cercavo
adesso
c’è.



1999

77

 
Avevo due gambe
sempre presenti
una al contrario
l’altra il suo calvario
avevo due gambe
e non lo sapevo
mi hanno
portato dove volevo
avevo due gambe
e non mi ero accorto
che avevan ragione
ed io avevo torto
avevo due gambe
ci sono ancora
su loro ci conto
adesso
come all’ora.



1999

AMANDO

 
Abbiamo amato
facce e momenti
e sono dentro di noi
abbiamo amato
cose e parole
e non siamo stanchi.
Come angeli testardi
continuiamo
ancora
ad amare
infine
e per sempre.

Site Map