LE FANTASIE DI STEO CANZONI VIDEO AFORISMI POESIE
LE FANTASIE DI STEO
CANZONI
VIDEO
AFORISMI
POESIE
TEORIA DELLE RELIGIONI
RACCONTI
FAVOLE
PUBBLICITA'
CRONOLOGIA LE ORIGINI
CRONOLOGIA 1965-1970
CRONOLOGIA 1971-1980
CRONOLOGIA 1981-1990
CRONOLOGIA 1991-2000
CRONOLOGIA 2001-2010
CRONOLOGIA 2011-2020
CRONOLOGIA 2021-2030
 CARO DIARIO...

14 marzo – dopo tre anni di sviluppo informatico viene presentato il sistema operativo Linux, dalla collaborazione di Linus Torvalds con tutti i collaboratori che si prestano alla realizzazione del suo progetto pubblicato sul Web allo scopo di coinvolgere altri sviluppatori nel suo perfezionamento, menti che decidono di mettere da parte il proprio tornaconto personale e offrire al mondo uno strumento gratuito e migliorabile con il concorso di tutti gli utenti; nato sull’architettura Unix i386 a 32 bit su un kernel Unix gli viene dato inizialmente il nome di Freax, poi mutato in Linux dal gestore del sito Ari Lemmke, modificando l'ultima lettera del nome dell'ideatore in modo da richiamare la "x" di Unix; l'obiettivo di Torvalds è di portata rivoluzionaria: programmare un software libero da qualsiasi speculazione economica, presente e futura; attraverso i suggerimenti della rete si passa dalla versione beta 0.01 ad altre più aggiornate, l’implementazione porta ad aumentare considerevolmente il numero degli utenti che utilizzano il Linux e alla versione 0.12 Torvalds decide che è arrivato il momento di preservare il proprio lavoro dalle mire speculative di altri associando a Linux la licenza GPL (General Public Licenze, "licenza pubblica generica"), che permette a chiunque di modificare e ridistribuire il software, con l'obbligo di rilasciarlo con la stessa licenza esculdendo in questo modo la possibilità di sfruttamento economico, tutto avviene in forma gratuita; la sfida ai colossi Microsoft ed Apple è lanciata e la scelta della gratuità fa schizzare la popolarità del progetto che all'inizio del 1994 è pronto per una prima versione stabile e il 14 marzo Torvalds presenta all'Università di Helsinki Linux 1.0, un kernel composto da 176.250 linee di codice; il logo del sistema operativo viene scelto due anni dopo tramite un concorso, da cui esce vincitore il pinguino disegnato da Larry Ewing denominato Tux, abbreviazione di Torvalds e Unix di Tuxedo un tipo di smoking la tipica livrea dei pinguini; nonostante vari tentativi e offerte appetitose Torvalds mantine il proprio impegno e non vendere a nessuno il “suo” software e Time lo inserisce tra i grandi uomini che negli ultimi sessant'anni hanno cambiato il mondo in meglio; ma di Linux non circola un'unica versione ma innumerevoli distribuzioni dovute alle varie elaborazioni e modifiche apportate da ogni utente e mentre Torvalds continua a lavorare allo sviluppo del kernel Linux, sostenuto finanziariamente dalla fondazione no-profit creata nel 2007 una fra le più note, il sistema Android per dispositivi mobili touch screen, viene acquistato da Google nel 2005. Per ogni cosa che regalerai al mondo ci sarà sempre qualcuno che riuscirà a guadagnarci sopra.

19 marzo –“Per amore del mio popolo non tacerò” fu l'ultimo appello di Don Giuseppe Diana un prete coraggioso, divenuto un simbolo della lotta alla camorra che per questo venne ucciso; nel 1989 diviene parroco della chiesa di San Nicola di Bari nella sua natia Casal di Principe dove in quegli anni imperversa il clan dei Casalesi, uno dei più sanguinari, sotto il controllo del boss Francesco Schiavone detto Sandokan; Don Diana è per i suoi fedeli un punto di riferimento contro le violenze e i soprusi del potere criminale più volte denuncia dall'altare la latitanza delle istituzioni di fronte a quello scenario; a Natale 1991 distribuisce a tutte le parrocchie della città il suo celebre manifesto in cui richiama la Chiesa a non rinunciare «al suo ruolo "profetico" affinché gli strumenti della denuncia e dell'annuncio si concretizzino nella capacità di produrre nuova coscienza nel segno della giustizia, della solidarietà, dei valori etici e civili»; il suo impegno di contrasto alla criminalità diventa pericoloso per il clan camorristico e la mattina del 19 marzo 1994 viene ucciso nella sua sagrestia con cinque colpi di pistola sparati da un solo killer, il suo ricordo però gli sopravvive in associazioni e iniziative a suo nome che lo promuovono a simbolo del movimento antimafia, fra queste spicca la cooperativa "Le Terre di Don Diana" che gestisce la produzione agricola nelle terre sottratte ai clan, dando lavoro togliendo manovalanza alla criminalità. Per ogni cosa che regalerai al mondo ci sarà sempre qualcuno che se ne sentirà disturbato e per questo farà di tutto per annientarti ma a volte i ruderi rimangono più a lungo di chi li ha distrutti.

6 maggio – viene inaugurato il Tunnel della Manica, dopo ottomila anni è di nuovo possibile raggiungere l'Inghilterra via terra dalla Francia a bordo di treni superveloci che viaggiano nelle profondità degli abissi, nel tracciato sottomarino più lungo al mondo; si pensava a questo progetto già nel XIX secolo ma le proposte sono rimaste tutte sulla carta e se ne comincia a riparlare solo dopo la Seconda guerra mondiale, finalmente nel 1960 il Tunnel sous la Manche Study Group presenta una bozza in cui sono previsti due tunnel ferroviari principali dotati di una galleria di servizio, ci vuole ancora qualche anno ma nel 1973 partono i lavori per la realizzazione del tunnel che per si interrompono appena due anni dopo per problemi finanziari, solo agli inizi degli anni ottanta l'opera torna al centro degli interessi della Francia di Francois Mitterrand e la Gran Bretagna di Margaret Thatcher; viene indetta una gara per il progetto più in linea con quello interrotto utilizzando però le nuove tecnologie che nel frattempo sono state sviluppate e nel febbraio del 1987 viene siglato il trattato Fixed Link Treaty dando l’avvio ai lavori che partono a dicembre su entrambi i versanti e tre anni dopo le due squadre di operai s'incontrano per la prima volta a metà strada 40 metri sotto il fondo della Manica; nel 1993 sono state completate tutte e tre le gallerie ma la cerimonia ufficiale inizialmente fissata a giugno slitta a causa di un guasto elettrico; finalmente il 6 maggio 1994 la regina Elisabetta II e il presidente Mitterand presiedono al taglio del nastro a Calais da dove attraverso tre gallerie lunghe 50 chilometri, di cui 38 a 40 metri sotto il fondale marino, si arriva a Folkestone; le due gallerie principali sono destinate al traffico ferroviario che procede ad una velocità costante di 140 km/h e a navette lunghe 800 metri su cui trovano posto auto e camion che possono attraversare il tunnel in un'ora; la galleria è a cui è stato dato il nome di Eurotunnel ha richiesto sette anni di lavori e l'impiego di quindicimila operai, viene utilizzata in media, ogni anno da milioni di passeggeri con periodi in cui partono treni anche ogni tre minuti e milioni di automobili e autotreni; il tunnel detiene il record della parte sottomarina più lunga al mondo ed è il secondo tunnel sottomarino più lungo al mondo. Quando le opere si vogliono realizzare si trova il tempo, il modo e il denaro per farle.

27 ottobre – i prima a comprendere le enormi possibilità della comunicazione pubblicitaria online sono quelli dell'agenzia Mci, oggi Worldcom, che mettono a punto un Banner interattivo da inserire sull'home page della versione online del magazine Wired sul sito Hotwired, il primo cliente è la compagnia telefonica AT&T e viene pubblicato il 27 ottobre con lo slogan: “Hai mai cliccato qui con il tuo mouse? Lo farai”; da quel momento ogni volta che un utente aziona il tasto sinistro del mouse su un banner pubblicitario, questo semplice gesto garantisce un'entrata per il sito web che lo ospita e un collegamento diretto al prodotto reclamizzato; ci vorrà ancora qualche anno perché sia compresa la potenzialità del Banner ma nessun’azienda commerciale potrà mai più farne a meno e il Web verrà invaso da Banner che arriveranno ad essere diversi per ogni utente in base alle preferenze personali che i nuovi sistemi operativi riusciranno a catturare attraverso i cookie. Attenti a ciò che cercate perché i Vostri desideri si ripresentano sotto gli occhi di tutti senza chiedervi permesso.

 
1994

Lanci la tua lenza pescatore

e come pesce nell’acquario

abbocchi all’amo del destino

che da cacciatore ti fece cacciato

preda della riscossa

infine

dopo tutto questo

troppo

troppo

troppo

troppo

troppo tempo

risali da quel fondo

lavi gli occhi dal fango

credi di dare e finalmente prendi

e chi ne sa più di te

aggira le tue mura

ed entra

a liberare la tua anima.


AGOSTO 1994

agosto_1994

In vacanza a Donoratico, i miei due meravigliosi nipoti il piccolo Mattia e il piccolissimo Cosimo, tanta aria per respirare.
Site Map