AFORISMI     POESIE     RACCONTI     FAVOLE     CANZONI       

 

1981

 In quale momento

si smette davvero di essere bambini

quando si diventa adulti

quando si comincia a crescere

ieri giocavi

e adesso guardi il mondo

ieri giocavi

e adesso sono solo ricordi

ieri giocavi

e adesso dimentichi

ti guardi e vedi un bambino grande

troppo grande

ti guardi e vedi un uomo piccolo

e invece vorresti vedere un piccolo uomo.

E non hai pazienza

continui ancora

a volere tutto e subito

non hai pazienza

e credi di essere già arrivato

hai pazienza

e aspetti ancora

che tutti ti osannino

come nel tempo che fu

pazienza

ti ce ne vorrà fin troppa.

 

1981

Affacciandosi all'adolescenza, ci sono i primi definitivi segnali che il mondo non è li ad aspettare me per riempirmi di doni, i genitori non mi capiscono, gli amici non mi capiscono nessuno comprende le mie paure e i miei desideri e allora prendono forma i primi tentativi di espressione poetica che ancora non sanno di esserlo, tanto che non hanno e non avranno mai un titolo, forse i primi aforismi dei tanti che saranno.

1981

Nero

come la morte

vero

come la sorte!!!


18 GENNAIO 1981

Grandi Giancattivi Atina, Alessandro e Francesco; un regalo della scuola, meglio della solita gita alle Cinque Terre. Risate toscane, "Nessuno scoprirà i' segreto di' Dondi!

1981

Un mattino di primavera

mi alzerò

ed avrò un sospetto…

…c’è un cadavere

nel mio letto!!!

MAGGIO 1981

Ma dico io, sei in seconda superiore e ancora ti porti codesta maledetta zazzera!!! E poi ti lamenti perché i due due picche continuano a fioccare, ma ogni tanto qualche colpo va a segno.

Sono stato promosso in seconda, dopo gli esami di riparazione a settembre e anche quest'anno farò la stessa fine, anzi peggio perché con tre materie: tedesco, inglese e stenografia, faccio un grande fiasco e sono costretto a ripetere l'anno. Però ci guadagnerò dei nuovi meravigliosi compagni di classe. Intanto vi presente questi almeno quelli che ricordo. In alto accanto a me Umberto Dante con il quale completerò il trio di copiatura con Andrea Benassai subito sotto di noi, lui prendeva sempre il voto più alto dei tre, io copiavo da lui e scalavo un voto Umberto copiava da me e scalava un'altro voto però ci divertivamo un sacco durante i compiti. Alla mia sinistra Paolo Presenti e Massimiliano Melani. Nella fila di mezzo Francesca Graceffa, sotto la seconda da sinistra Mery Maremmi e la penultima Daniela, breve ma intensa.

 1981

Quando mi passerai vicino

forse mi saluterai

mi darai quel bacio

che ho sempre desiderato

ma ormai sarà troppo tardi

sono già morto!!!

Le Origini 1965 1966 1967 1968 1969 1970 1971 1972 1973 1974 1975 1976 1977 1978 1979 1980

1981 1982 1983 1984 1985 1986 1987 1988 1989 1990 1991 1992 1993 1994 1995 1996 1997 1998 1999 2000

2001 2002 2003 2004 2005 2006 2007 2008 2009 2010 2011 2012 2013 2014

LE FANTASIE DI STEO